Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata


SCADENZA TERMINI: "Procuratore all’Esercizio dell’Attività di Somministrazione di Alimenti e Bevande"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SCADENZA TERMINI: "Procuratore all’Esercizio dell’Attività di Somministrazione di Alimenti e Bevande"

Messaggio  Avv. Cristina Zorzi il Ven Apr 10, 2009 10:27 am

La data del 10 ottobre 2007 ha segnato l'entrata in vigore della Legge Regionale 21 settembre 2007, n.29 “Disciplina dell’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande”, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione n.84 del 25 settembre 2007 e reperibile nel sito internet della Regione del Veneto (www.regione.veneto.it).
Per le società, le associazioni, gli organismi collettivi o i circoli privati la figura del "Delegato REC" viene sostituita dal "Procuratore all’Esercizio dell’Attività di Somministrazione di Alimenti e Bevande" il quale deve essere a tal fine nominato con apposita procura notarile da iscrivere al Registro delle Imprese, ai fini del possesso dei requisiti professionali e della gestione dell'esercizio. Il procuratore è inoltre abilitato a presentare al Comune la domanda per l'ottenimento dell'autorizzazione o la dichiarazione di inizio attività.
Tuttavia, tale nomina non è necessaria qualora il legale rappresentante della società sia in possesso o consegua i requisiti professionali entro il termine del 10 aprile 2009 (data entro la quale decade il termine di diciotto mesi dall’entrata in vigore della legge regionale).
I requisiti professionali richiesti dalla nuova Legge Regionale possono essere ottenuti frequentando, con esito positivo, un corso di formazione professionale istituito o riconosciuto dalla Regione avente ad oggetto l'attività di somministrazione di alimenti e bevande oppure conseguendo un diploma di istituto secondario o universitario attinente l'attività.
Si ricorda che il c.7, dell’art.4, dispone che uno stesso soggetto non può essere procuratore all’esercizio dell’attività di somministrazione per più società, associazioni, organismi collettivi o circoli privati.
Inoltre, il c.8 del medesimo articolo consente, qualora il titolare dell’impresa individuale o il legale rappresentante o il procuratore non provvedano direttamente all’effettiva conduzione dell’esercizio, di nominare un preposto, che deve comunque essere in possesso dei necessari requisiti morali e professionali previsti dai cc. dall'1 al 6 dell’art.4.
Negli esercizi deve essere presente il titolare dell'autorizzazione ovvero, qualora lo stesso non intenda o non possa condurre direttamente l'esercizio, un suo preposto. Le figure del preposto e del procuratore possono coincidere quando al procuratore è affidata anche l'effettiva conduzione dell'esercizio.
Si sottolinea, infine, che il termine entro il quale si è tenuti ad adempiere a tale obbligo scade domenica prossima 10 aprile 2009.
avatar
Avv. Cristina Zorzi
Admin

Messaggi : 156
Data d'iscrizione : 08.04.09

Vedi il profilo dell'utente http://notaiozorzi.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum